NOVITA': Devi partecipare a una fornitura per un cantiere LEED®? Ti serve una consulenza rapida entro 2 ore? Clicca qui

Case History: la sede internazionale della Herman Miller.

Dal momento che in Europa sussistono diversi standard per gli edifici ecologici, non ci sono state ancora realizzate moltissime costruzioni certificate LEED. Una tra queste è la sede internazionale della Herman Miller, una azienda che produce mobili per ufficio, leader di settore, la cui certificazione è stata ottenuta già nel febbraio 2006. L'edificio si é aggiudicato un riconoscimento molto ambito: la duplice certificazione, LEED e BREEAM (Regno Unito).

La sede di Herman Miller si trova a Chippenham, Inghilterra. Grazie alle sue caratteristiche eco-friendly, ha ottenuto lo standard per nuove costruzioni, con rating Gold. Oggi, i 6.500 metri quadrati dell’area che occupa vengono chiamati "Villaggio-Verde", riconoscimento alla sua anima ecologica. E' diventato uno dei primi edifici non USA in Europa, a ricevere tale riconoscimento da parte del LEED.

"Villaggio-Verde" ha anche un rating BREEAM eccellente, ma tale rating era un pre-requisito contrattuale, previsto dal progetto. L'intento di andare oltre e di ottenere il rating LEED non era infatti nei piani originali. La società è stata in grado di utilizzare lo standard LEED come significativo contributo all'identità di marchio.

Ogni aspetto del quartier generale di Herman Miller è stato costruito utilizzando materiali e metodologie ecologiche. La posizione dell'edificio è anche strategica, per ridurre il rumore del traffico. La costruzione strutturale dell'edificio ha visto l'utilizzo di materiali eco-friendly come il legname certificato FSC, il cemento a vista, i rivestimenti ondulati. I materiali da costruzione sono tutti di provenienza locale. Sono inoltre stati abbinati molto bene, in modo da conferire all'immobile un aspetto esteticamente gradevole, senza la necessità di ulteriori finiture. A parte questo, il progetto assicura che il 95% delle facciate sia esposto alla luce naturale. Lo showroom, che occupa l'intera area al piano terra, è auto-ventilato. Ci sono finestre su entrambi i lati del fabbricato di modo che l'aria scorra in modo efficace. Anche l’ elegante semplicità delle architetture ha svolto un ruolo nell’ottenimento del rating LEED Gold.

L'edificio viene fornito con dispositivi speciali che lo aiutano a controllare la sua efficienza. Per esempio, dispone di uno speciale sistema computerizzato che controlla il livello dell'aria che scorre attraverso gli spazi, per assicurare che la ventilazione sia naturale e non necessiti di convogliatori d'aria. Altri sistemi monitorano le precipitazioni meteoriche e le radiazioni solari. Le docce incorporate negli edifici sono tutte eco-friendly. In estate, un sistema di raffreddamento notturno viene impiegato per fare in modo che il calore non aumenti, di modo che l'edificio possa essere ben climatizzato al mattino. Il "Villaggio-Verde" é fornito di rastrelliere per biciclette, per favorire l'uso dei cicli. Infine, la guida utente ha ulteriormente contribuito ad elevare il rating.

Herman Miller ha un forte impegno sul fronte della tutela ambientale. La società segue quella che definisce la "Politica 53", che è una dichiarazione fatta dal fondatore dell'azienda nel 1953 secondo la quale "dovremo essere buoni amministratori per l’ambiente." E' questo lo scopo al quale mira la società, obiettivo che alla fine ha consentito al VillageGreen di ottenere il prestigioso rating LEED.